Ode alla leggerezza (quando serve)

Siamo stanchi, siamo nervosi, siamo esausti, siamo preoccupati, siamo angosciati. Ognuno di noi ha i suoi mali da affrontare, ognuno ha il suo modo per affrontarli.
Io, quando li prendo di petto, quando mi impunto per una questione di principio, quando sto sul ‘chi va là’ in attesa del problema successivo, mi carico di una tensione eccessiva, finisco con il soccombere sotto i miei stessi pensieri. Quando invece riesco a viverli con più leggerezza, sto meglio. Non con noncuranza, non con menefreghismo, ma con calma, con ironia, con dolcezza, con pazienza. Chiamo tutto questo leggerezza – che di per sé non ha una connotazione positiva e non è sempre una qualità – perché è la sensazione che mi sembra racchiuda meglio questo atteggiamento.
Con calma – ma determinazione – si può chiedere e richiedere ciò che spetta a Chiarapunzel.
Con pazienza – amica della perseveranza – si può ripetere a Chiarapunzel che non deve mettere tutto in bocca o che no, non può stare tutta storta in quel modo, bisogna che tenga la schiena dritta.
Con dolcezza si possono accogliere le richieste di Mimmi e Chiarapunzel, che si contendono le coccole di mamma come se non ci fosse un domani.
Con ironia si possono affrontare le piccole sfide di ogni giorno, come trovarsi imbottigliati nel traffico proprio all’ora esatta in cui dovrebbe iniziare la terapia di Chiarapunzel. Situazione sulla quale non hai alcun potere ma che di solito rende estremamente (e inutilmente) nervosi.
Tutto ciò non cancella i problemi, ma li alleggerisce, ne alleggerisce il peso. Ed è un buon modo per affrontarli, secondo me.
Un proposito per il nuovo anno? Il mio l’ho appena scelto. Buona leggerezza a tutti. 🙂

4 Replies to “Ode alla leggerezza (quando serve)”

  1. Prendete la vita con leggerezza. Che leggerezza non è superficialità, ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore. […] La leggerezza per me si associa con la precisione e la determinazione, non con la vaghezza e l’abbandono al caso. Paul Valéry ha detto: Il faut etre léger comme l’oiseau, et non comme la plume [ndr Si deve essere leggeri come l’uccello che vola, e non come la piuma].

    Italo Calvino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *