Qualcosa di importante

Cos’è la TENEREZZA per voi?

Per me, ora, è Chiarapunzel che, appena sveglia e con gli occhi ancora appiccicosi di sogni, spalanca il suo sorriso e dà un senso pieno alle parole “buon giorno!”.

È sempre Chiarapunzel, che non riesce a riprendere sonno da sola e mi vuole accanto a sé, mi prende la mano, se la appoggia al viso e si addormenta tranquilla.
È Mimmi che si assopisce pacifica sul divano appoggiata al mio braccio ed è così bella che Poldo non può evitare di farle una foto.
È ancora Mimmi che, ballando con la sorellina, mi guarda e dice all’improvviso: “L’importante non è parlare, l’importante è amarsi”.
E sono sempre loro, che si cercano per coccolarsi e Mimmi le dice prendendole il visino: “Sei proprio un amorino adorabile! Vuoi me, eh? Lo so che vuoi me!”

Cos’è, invece, la GIOIA?

È Chiarapunzel, che ride di gusto sulle spalle del babbo mentre giocano a rincorrere Mimmi sul piazzale sotto casa.
È sempre lei, che si concentra per fare pipì in bagno e si compiace degli applausi.
Siamo io e Mimmi che ridiamo tantissimo perché, presa da altro, le dico cose come “fai la tv e chiudi i compiti”.
Siamo sempre noi, che ridacchiamo pianificando di leggere con nonchalance alla nonna una storia in cui c’è una gallina con il suo nome.
Siamo ancora noi, che continuiamo a inventare i commenti di Chiara leggendo nei suoi sguardi e nelle sue espressioni frasi come: “Non sgridarmi, non vedi quanto sono carina?”

È un tempo duro, è un tempo difficile, per motivi noti e meno noti, e io ho tanto bisogno di tutta questa tenerezza e questa gioia per non buttarmi giù. Bisogna cercarle, a volte, ma più spesso capitano ed è fondamentale esserci – corpo e mente – per non perdersele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *